Adolescenti e smartphone: vietare il web? Meglio il dialogo – Si parla di Noi

Adolescenti e smartphone: vietare il web? Meglio il dialogo

Continue Reading →

Attività nelle scuole – nuova sezione del sito

Attività nelle scuole: al via la nuova sezione del sito

Abbiamo deciso di ingrandire ulteriormente il nostro sito con questa sezione per raccontare un aspetto che da qualche tempo ci sta vedendo coinvolti nelle scuole in attività di in-formazione e prevenzione legate al mondo delle nuove tecnologie e a come questo mondo si incrocia con le vite dei ragazzi che frequentano le scuole medie ed elementari.

In questa sezione raccoglieremo tutte le news riguardanti le attività nelle classi o le attività di formazione per genitori, momenti che consideriamo fondamentali per la condivisione di obiettivi e metodi con chi, come le mamme e i papà, si trova per primo a dover fronteggiare la sfida educativa ai tempi del web 2.0.

serata formazione genitori

Serata formazione genitori

Serata di formazione con genitori ed insegnanti

Appartamenti a bassa protezione – residenzialità leggera

aiuto

Da qualche mese, gli educatori dell’associazione Solidarieta’ Dicembre ’79, si stanno impegnando nella gestione di un progetto di assistenza domiciliare denominato “Appartamenti a bassa protezione – residenzialità leggera”.

A chi è rivolto:

Si tratta di un progetto innovativo co-finanziato dall’U.l.s.s. n. 10 del Veneto Orientale e dai Piani di Zona, finalizzato alla presa in carico di persone seguite dai Servizi per le Dipendenze dell’U.l.s.s. 10 con una situazione clinica stabilizzata (media o lunga remissione dall’uso di sostanze psicoattive), ma che si trovano in difficoltà nel gestire la propria quotidianità, soprattutto nella dimensione dell’autonomia abitativa, nella gestione del denaro e delle relazioni sociali; sono soggetti che spesso presentano oltre alle problematiche conseguenti all’uso di sostanze, altre patologie psichiatriche o fisiche e che vivono situazioni di disagio sociale o difficoltà economiche.

Obiettivi:

L’obiettivo principale è il sostenimento dell’autonomia abitativa, al fine di promuovere un miglioramento della qualità di vita e prevenire episodi di ricaduta. Per il raggiungimento di tale obiettivo si ritiene importante favorire l’inserimento dei soggetti in contesti sociali nuovi e positivi e supportare il più possibile gli impegni occupazionali e terapeutici con gli Enti Pubblici di riferimento.